“QUANDO ANDIAMO A CASA?” di Michele Farina

Michele Farina ha visto sua madre allontanarsi pian piano, inabissarsi fino a divenire quasi irraggiungibile. L’ Alzheimer l’ha svuotata “portandola via un po’ alla volta, ben prima del suo ultimo giorno.

E’ per trovare il senso a un’esperienza del genere che Farina ha deciso, grazie al lavoro di giornalista, di ripercorrere il proprio vissuto cercando la madre attraverso gli occhi di malati sconosciuti. Ne è nata un’inchiesta unica nel suo genere, che descrive l’Italia dell’Alzheimer attraverso le vicende di pazienti, famiglie, operatori, ricercatori, strutture, associazioni.

L’autore narra esperienze diverse, che disegnano però un percorso unitario: un viaggio nel mondo di una patologia sempre più diffusa, complice l’allungarsi della vita vissuta come un tabù, con dolore e vergogna, spesso nell’isolamento.

“Quando andiamo a casa?” è un libro al tempo stesso potente e delicato, con i toni appassionanti e con l’empatia di chi ha combattuto da vicino questa malattia troppo a lungo ignorata.